10% di SCONTO sul tuo ordine.

Anche gli uomini prendono le pulci?

Le pulci sono piccoli insetti senza ali, vivono prevalentemente sulla superficie cutanea di cani e gatti e si nutrono di sangue. 

Associamo quasi sempre la loro comparsa ai nostri animali ma a chi non è capitato di chiedersi: anche gli uomini prendono le pulci

La risposta è sì: anche se le pulci preferiscono annidarsi nel pelo animale, gli umani possono prendere le pulci e riportare spiacevoli infiammazioni cutanee dovute ai morsi di questi minuscoli parassiti.

Come fare per sfuggire alle pulci? 

Vediamo in quali situazioni le pulci mordono gli umani e impariamo ad evitarle.

Quando le pulci attaccano l’uomo?

Le pulci solitamente non vivono sugli esseri umani – il nostro corpo manca di peli consistenti e non rende confortevole la loro riproduzione – ma possono comunque morderci.

Quando le pulci mordono le persone?

Se, per esempio, trattiamo con insistenza il manto dei nostri animali con spray e altri prodotti antiparassitari, le pulci potrebbero decidere di sfuggire ai nostri attacchi saltando sulla nostra pelle. Non dimentichiamo, infatti, che questi piccoli parassiti sono provvisti di sei forti zampe in grado balzare da un ospite all’altro.

Se permettiamo ai nostri animali di dormire con noi, inoltre, è probabile che le loro pulci trovino nei nostri capelli un ambiente altrettanto allettante.

Ci sono infine altri casi in cui è bene avere qualche attenzione per evitare di prendere le pulci, ad esempio:

  • se ci si è appena trasferiti in una nuova casa e i vecchi proprietari avevano animali con pulci,
  • se si usano vecchi mobili già infestati dalle pulci,
  • se si hanno contatti con cani e gatti dei vicini che hanno le pulci,
  • se si frequentano parchi per animali che potrebbero avere le pulci

A proposito di parchi, è utile sapere che, quando le pulci attaccano l’uomo, scelgono parti del corpo calde e dove la pelle è esposta come gambe, caviglie, spalle e ascelle. 

Ma cosa succede se le pulci ci mordono? 

Le reazioni possono essere diverse ma le più probabili sono dermatiti con comparsa di:

  • infiammazioni della pelle,
  • grande prurito e grattamento,
  • pelle irritata e arrossata,
  • orticaria,
  • infezione.

In tutti questi casi, meglio evitare di grattarsi per non generare ulteriori infezioni e preferire dei semplici impacchi di ghiaccio per lenire la spiacevole sensazione.

Quando le pulci si attaccano all’uomo, però, ciò che preoccupa maggiormente sono eventuali virus e batteri che possono essere trasmessi causando infezioni ben più gravi.

Oltre ai consueti sintomi come prurito, rossore e infiammazione della pelle, le pulci infatti possono anche essere veicolo di:

Le pulci sopravvivono anche senza animali?

Anche se le pulci possono attaccare gli uomini, è difficile che riescano a sopravvivere molto sul loro corpo.

Secondo gli studi, una pulce dovrebbe nutrirsi di un essere umano per 12 ore consecutive per avere la possibilità di deporre uova vitali ma, dato che il corpo dell’uomo è privo di pelliccia e piume che consentono di deporre uova regolarmente, è molto più facile lavare o grattare via una pulce prima ancora che si riproduca.

Pulci: rimedi

Come difendersi dalle pulci? L’ideale è trattare sempre i propri animali con antiparassitari specifici che li proteggono da questi insetti.

ZeroBugs™ è il dispositivo antizecche e antipulci ad ultrasuoni ideato per proteggere persone, cani e gatti senza l’utilizzo di sostanze chimiche potenzialmente dannose. Grazie alla sua tecnologia, diffonde onde sonore meccaniche in grado di agire sul sistema nervoso di zecche e pulci, condizionandone il movimento e il ciclo biologico.  

Una soluzione semplice e che non impatta sull’ambiente per evitare che anche gli uomini prendano le pulci!