Come rimuovere correttamente una zecca dai propri animali

SOS zecche? In estate, trascorrendo piacevolmente del tempo all’aperto in compagnia dei propri amici a quattro zampe, può succedere di andare incontro a qualche imprevisto. Chi non ha mai fatto i conti, infatti, con questi parassiti?

Le zecche – di colore nero o marrone, di piccole dimensioni – rappresentano una minaccia per la salute di cani e gatti. L’obiettivo di questi parassiti ematofagi? Pungere l’animale e succhiare il sangue per nutrirsi. Una volta sazie, le zecche assumono un aspetto più rotondeggiante e grigiastro, raggiungendo una lunghezza fino ai 10 mm. Tuttavia, la grandezza iniziale può essere pari anche a una punta di spillo: dunque, la caccia alla zecca per eliminarla può rivelarsi tutt’altro che semplice. 

Ma perché le zecche sono pericolose? 

Le zecche sono in grado di trasmettere infezioni potenzialmente mortali per il cane o il gatto in 24/48 ore e, per questa ragione, rimuovere una zecca velocemente è essenziale. In che modo? In primis, controllando il proprio animale domestico con costanza, soprattutto se passa molto tempo all’aperto, e prestando attenzione ad alcuni segnali come il continuo grattarsi in una zona specifica. 

Hai trovato una zecca sul tuo animale domestico? Ecco la procedura per rimuoverla correttamente. 

Come rimuovere una zecca dal proprio animale

Le strade da percorrere sono due: provare a togliere la zecca da soli o rivolgersi al proprio veterinario di fiducia

Nel primo caso, esistono appositi strumenti, facilmente reperibili in farmacia, come le pinzette dalla forma di piede di porco che, facendo leva sull’apparato boccale della zecca (il rostro), ne favoriscono la rimozione. Si consiglia di indossare dei guanti in lattice protettivi durante la procedura. 

Ecco, dunque, cosa fare a questo punto step by step

  • Spingere delicatamente la pinzetta contro la pelle dell’animale, vicino alla zecca.
  • Far passare l’incavo del rimuovi-zecche sotto al rostro del parassita.
  • Far leva e rimuoverla.

In alternativa, si può provare a utilizzare una comune pinzetta, facendola ruotare in senso antiorario sulla zecca e rimuovendone delicatamente il corpo. 

Alcune raccomandazioni. Dopo aver eliminato la zecca, è bene tenere sotto osservazione il proprio animale domestico per un paio di settimane, valutando l’eventuale comparsa di alcuni sintomi sospetti, come: 

  • febbre
  • stanchezza
  • linfonodi gonfi
  • vomito e diarrea

Inoltre, la zecca non va gettata via: conservala in un barattolo con alcol per permettere al veterinario di identificarla e trovare la migliore soluzione terapeutica in caso di complicazioni. 

Cosa fare se la testa della zecca si stacca e rimane nella pelle dell’animale?

Si tratta purtroppo di uno scenario possibile. In fase di estrazione del parassita, infatti, può capitare che, se la procedura non viene effettuata nel modo corretto, la testa rimanga dentro la pelle del nostro animale domestico.

Se dovesse accadere, quindi, è bene o rivolgersi a un veterinario o provare ad estrarre la testa della zecca con ago o pinzetta affilata. Il consiglio, però, è di recarsi da un esperto: bisturi e pinze specifiche riusciranno, senza dubbio, a risolvere con facilità. 

Infine, non resta che disinfettare il morso della zecca.  

Come disinfettare una puntura di zecca sul cane o sul gatto

Una volta completata la procedura, è importante procedere ad un’attenta disinfezione della cute dell’animale. Acqua ossigenata o disinfettante andranno bene, controllando poi nei 20 giorni successivi la pelle e valutando la formazione della crosticina. 

Prevenire una zecca è meglio che… rimuoverla

Esistono dei prodotti ad hoc in grado di proteggere gli animali domestici dalle punture di zecche e dalle pulci: il dispositivo ZeroBugs™ PET, grazie all’emissione di onde ultrasoniche, crea uno scudo protettivo senza l’utilizzo di sostanze chimiche potenzialmente dannose. Parliamo, quindi, di una soluzione ecologica e atossica, sicura per l’uomo e per gli animali, ma dalla forte azione repellente contro zecche e pulci. 

In che modo funziona? Le onde ultrasoniche emesse da ZeroBugs™ PET, diffuse in un raggio d’azione di circa 1,5 metri, influiscono direttamente sul sistema nervoso di zecche e pulci: in questo modo, i parassiti non sono più in grado di rilevare il potenziale ospite e nutrirsene. 

Utilizzarlo è semplice e, finalmente, trascorrere le ore libere in giardino o nei parchi potrà essere ancora più piacevole, unendo al divertimento la sicurezza. 

Fonti

  1. 5 passi per togliere la zecca al cane
  2. Cosa fare se il tuo cane ha una zecca?
  3. Come togliere una zecca al cane senza fargli del male: istruzioni semplici